Lanuvio Politica - Utilenews

Utilenews
Vai ai contenuti

Menu principale:

Lanuvio, l'Assessore Andrea Volpi informa che,  il 22 agosto inizieranno i lavori per la realizzazione del nuovo campetto polivalente al Campus scolastico di Campoleone. Tale opera è finanziata dalla Regione Lazio ( abbiamo vinto il bando) e da un piccolo contributo del Comune di Lanuvio.

Luigi Galieti Una volta diceva Platone c'erano gli schiavi e gli uomini liberi; i liberi erano liberi anche in catene, gli schiavi erano schiavi anche nella più assoluta libertà. Oggi vi sono sempre gli schiavi e gli uomini liberi; i primi sono rimasti gli stessi, i secondi invece hanno subito una grossa mutazione genetica e, si sono evoluti darwinianmnete in due sottogruppi: gli uomini di parte e quelli di partito, che insieme ripetono a memoria i compitini fatti fare a casa da improbabili maestrine/i. Tutti si battono giustamente per la libertà. La libertà esiste, sono gli uomini liberi che mancano. ................Spero anche oggi di aver svolto il compitino che mi era stato assegnato dalla mia maestrina. l.g.

Lanuvio, dichiarazioni dell'Assessore Andrea Volpi
Sono in via di completamento i lavori di realizzazione delle nuove piste di atletica del campo sportivo comunale E.Martufi. Tre anni fa, quando abbiamo iniziato la procedura per il finanziamento e la progettazione dell'impianto, non ci credeva nessuno, anzi c'era anche qualcuno che si opponeva. Noi, ci abbiamo creduto, lo abbiamo voluto fortemente perché crediamo nello sport come valore sociale, aggregativo, educativo. Abbiamo programmato pensando al futuro, per far sì che qualcuno un domani possa raccontare, così come è avvenuto nel corso del tempo, le gesta di qualche sportivo/a di Lanuvio.

Lanuvio, Convocazione del Consiglio Comunale
Il Presidente del Consiglio rende noto che il Consiglio Comunale è convocato in seduta straordinaria in prima convocazione, nel Palazzo Comunale, per il giorno LUNEDI’ 7 MAGGIO 2018 alle ORE 18:00 per trattare il seguente
ORDINE DEL GIORNO:
1. Lettura e approvazione verbali precedenti sedute consiliari;
2. Variazione al bilancio di previsione finanziario 2018/2020 – Ratifica della deliberazione di G.C. n. 47 del 30/03/2018, adottata ai sensi dell’art. 175 comma 4, del D.Lgs 267/2000;
3. Concessione per realizzazione di un Centro estivo comunale - Determinazioni;
4. Regolamento per l’utilizzo del parco di Villa Sforza Cesarini – Approvazione;
5. Esame e approvazione Piano di Utilizzazione Aziendale e Schema atto unilaterale d'obbligo ai sensi della L.R.38/99 - Demolizione e ricostruzione annessi agricoli. prop. Mearelli Roberto;
6. Regolamento per l'utilizzo degli spazi comunali siti in Campoleone dedicati a studio medico – Approvazione.
Qualora non si raggiungesse il numero legale e per le eventuali ulteriori ipotesi previste dalle vigenti disposizioni, la seduta avrà luogo in seconda convocazione il giorno MERCOLEDI’ 9 MAGGIO 2018 2018 alle ore 18:00.
La seduta consiliare sarà visibile in diretta streaming all’indirizzo raggiungibile dal link presente nella home page del sito www.comune.lanuvio.rm.it
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
DOTT. MAURIZIO SANTORO
Lanuvio, dichiarazioni del Vice Sindaco Andrea Volpi
Con il bilancio di previsione 2018 appena votato dal Consiglio Comunale di Lanuvio ( voti favorevoli 12 / voti contrari 4) sono stati approvati e finanziati i lavori per il recupero della cinta muraria e la realizzazione di un collegamento verticale tra il parcheggio di Piazza della Repubblica e la soprastante Piazza di Santa Maria Maggiore e la Sistemazione del Parcheggio di Piazza della Repubblica.
Tale intervento è incardinato in un' idea più ampia di #CentroStorico ed il primo atto di una serie di interventi che l'Amministrazione ha obiettivo di realizzare nei cinque anni di mandato elettorale.
Il progetto mira ad una riqualificazione delle mura, alla sistemazione di Piazza della Repubblica, alla realizzazione di un nuovo accesso al Centro Storico direttamente dal parcheggio.
La copertina che vedete in allegato è la stessa che abbiamo presentato durante le elezioni, la stessa che qualcuno riteneva essere semplicemente una cartolina elettorale che mai si sarebbe tramutata in un vero progetto per Lanuvio.
E invece? Eccoci pronti ad iniziare un lavoro ambizioso e complesso per rendere ancora più bella la nostra Città.
Seguiranno informazioni sul progetto definitivo, sui tempi e su tutte le altre iniziative relative alla valorizzazione del #CentroStorico.

Partito Democratico Lanuvio
Il direttivo del circolo di Lanuvio centro ha individuato come reggente, con gli stessi poteri effettivi di un segretario, Stefano Ceccarelli. Buon lavoro!!!!! 😊😊

Lanuvio Unita Verso Il Futuro,comunica che sulla"Rotatoria di Campoleone. Bocciati e Promossi.
PREMESSA
La Rotatoria in questione fu realizzata nel 2005 dall’allora Giunta De Santis nell’ambito di un Progetto più ampio di arredo urbano che prevedeva inizialmente la realizzazione di un marciapiede su Via Cisternense, lavori idraulici, stradali e di arredo urbano, ma non la Rotatoria. Avendo realizzato delle economie rispetto ai costi di appalto e sentendo già allora l’esigenza di un intervento su quel tratto di strada che risultava estremamente pericoloso, fu deciso di utilizzare quelle economie per la realizzazione di una rotatoria in luogo di un impianto semaforico. La rotatoria era stata infatti pensata per limitare l'eccessiva velocità con la quale veniva spesso percorsa la Via Cisternense, agevolando così l'immissione dalla Via I Maggio e garantendo dunque una maggiore sicurezza per i cittadini. La Provincia di Latina autorizzò, in via sperimentale, la realizzazione di questa rotatoria con l’istallazione di New Jersey per tre mesi. In fase di assestamento finale, come risulta dalla Relazione del Direttore dei Lavori, è stata autorizzata “verbalmente” da tecnici della Provincia in via definitiva e realizzata così com’è oggi e come appare dagli elaborati tecnici.
Questo è quanto risulta dai documenti esistenti.
I FATTI
Di occuparci del problema della rotatoria sulla Cisternense è un impegno che ci eravamo presi in campagna elettorale e, poiché noi gli impegni li manteniamo, abbiamo iniziato ad acquisire notizie e documenti che potessero chiarire i motivi che ostacolavano la soluzione del problema, problema rappresentato dalla necessità di una definitiva sistemazione strutturale e di decoro della stessa. E lo abbiamo fatto senza chiederci chi e come l’avesse realizzata. Inizialmente sembrava che sulla questione non esistesse alcun tipo di documento, ma dopo la richiesta ufficiale di accesso agli atti, fatta in data 29 Novembre 2017, d’incanto si sono trovati tre faldoni pieni di documenti ed elaborati tecnici, messi a disposizione in data 12 Gennaio
2018. La documentazione era incompleta, mancavano le autorizzazioni della Provincia di Latina di cui si faceva cenno nella “Relazione finale”. Abbiamo così chiesto e ottenuto un appuntamento con l’Ufficio Viabilità della Provincia di Latina, competente al riguardo. Detto Ufficio ci ha fornito la nota relativa all’autorizzazione provvisoria (mancante negli atti del Comune), ma non ha trovato traccia di autorizzazioni definitive. In quell’occasione ci fu manifestata la più ampia disponibilità a istituire un tavolo comune per la soluzione del problema. Di questa disponibilità ci siamo fatti portavoce con gli amministratori comunali, in particolare con il Vicesindaco che è anche l’Assessore competente.
La nostra intenzione di risolvere il problema, superando tecnicismi e aspetti burocratici, si è subito scontrata con una chiusura miope dettata esclusivamente da logiche politiche e di parte: la rotatoria è “abusiva” e a noi non ci compete.
Stessa sorte ha avuto una nuova sollecitazione in sede di Commissione, nell’ambito della discussione sul Bilancio di previsione. Da qui l’idea di presentare un emendamento al Bilancio in maniera di porre maggior forza e concretezza alla nostra azione. L’emendamento non ha avuto parere favorevole (o se preferite è stato bocciato) sia dai Responsabili di Settore sia dal Revisore dei Conti. In ultimo, e questa noi non la consideriamo una bocciatura, abbiamo proposto il ritiro dell’emendamento con una assunzione di responsabilità da parte della maggioranza a trovare, congiuntamente alla Provincia di Latina, una soluzione adeguata al problema.
CONSIDERAZIONI FINALI
Noi, Gruppo “Lanuvio Unita verso il futuro, con onestà ed umiltà, per bocca del nostro Consigliere Santilli (di cui siamo fieri del lavoro che svolge con impegno e passione ed onorati di averlo nel nostro gruppo) abbiamo ammesso, sia in Consiglio
Comunale sia su un suo post (che vi invito a leggere) di questa mattina, i nostri errori, dovuti “ad inesperienza tecnica e troppa determinazione”. Ma resta intatta, sulla vicenda in questione, tutta la validità della nostra azione politica.
Se c’è un problema, peraltro particolarmente sentito dalla cittadinanza, ci si impegna a risolverlo, anche se non è di nostra competenza. Dire, come è stato detto, “è abusiva e non è di nostra competenza” è solo uno dei modi per affermare la propria incapacità di risolvere i problemi.
Infine, vogliamo tranquillizzare il Vicesindaco (forse ci sperava) che non ci sono due opposizioni, una buona e una cattiva. Tutte le nostre azioni, decisioni ed iniziative sono condivise da tutti i componenti della coalizione, compresa quella sull’emendamento. Non lasciamo mai indietro nessuno. Non sappiamo se lui può dire la stessa cosa.
Sulla discussione sul Bilancio, non facciamo tante chiacchiere e proclami: c'è lo streaming sul sito istituzionale che tutti possono vedere, giudicare e farsi una propria idea. Perché, alla fine, a fare le pagelle e a decretare promossi e bocciati non saremo né noi né il Vicesindaco. Saranno, come è giusto che sia, i cittadini del Comune di Lanuvio.
Lanuvio, scrive l'Assessore Andrea Volpi, "Rotatoria di Campoleone. Bocciati 4 volte.
Come volevasi dimostrare.
La rotatoria realizzata dalla Giunta De Santis nel 2006 è abusiva in quanto non conforme al codice della strada e in quanto priva di autorizzazione della Provincia di Latina (ente proprietario e competente).
Il Gruppo Consiliare “Lanuvio Unita verso il Futuro” ha cercato, per mezzo di una comunicazione denigratoria e disonesta fatta di parole e video tagliati, di stravolgere una verità consolidatasi negli anni spacciando come buoni dei documenti parziali che autorizzavano, per soli 3 mesi, una rotatoria sperimentale composta di news jersey (pezzi di plastica) e non l’autorizzazione ai lavori poi messi in atto e conclusi. (stralcio documento in allegato).
Nelle documentazioni che dicono di aver chiesto e letto si riporta che tale autorizzazione è stata fornita verbalmente nel corso di un sopralluogo (stralcio documento allegato). Ovviamente questa dichiarazione riportata in un verbale comunale (quindi di parte) non sottoscritto dalla Provincia di Latina oltre ad a non avere nessun valore legale, amministrativo e contabile è la prova che tale autorizzazione non esiste.
Ve lo immaginate un Sindaco davanti ad un giudice che si giustifica affermando di aver speso dei soldi su un presunto accordo verbale?
Negli atti menzionati, al contrario di quanto sostenuto dal Comune dell’epoca e dall’opposizione attuale, la Provincia invita il Comune di Lanuvio ad installare degli impianti semaforici precisando che per la realizzazione di una rotatoria a norma è necessario avviare degli espropri in quanto la superficie di proprietà della Provincia di Latina non è sufficiente al rispetto del Codice della Strada.
Questo basterebbe a sbugiardare quanto scritto dalla Lista che ha sostenuto alle elezioni Rodolfo D’Alessio, ma visto che anche di fronte all’evidenza alcune persone non hanno l'umiltà di chiedere scusa continuando sulla strada intrapresa, ci tengo a sottolineare che oltre ad avere ragione sulle documentazioni del 2006, abbiamo dimostrato di avere ragione anche sul metodo e sull’interpretazione della norma considerando l’Amministrazione Comunale non competente ad operare fuori dalle funzioni stabilite per legge.
L’emendamento presentato dalla Lista di D’Alessio nel corso del bilancio avente per oggetto la rotatoria di Campoleone è stato bocciato 4 volte. “Lanuvio Unita verso il Futuro” è stata bocciata dal parere del responsabile contabile dell’ente, dal responsabile tecnico dell’ente e dal revisore dei conti dell’ente. Infine lo stesso emendamento ha ricevuto una quarta bocciatura quella di chi lo aveva proposto in quanto dopo aver preso atto della realtà si è scelto di ritirarlo.
Oltre a quanto espresso dagli organi di controllo periferico ho citato un parere della Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte nel quale si analizza la richiesta di un Sindaco di poter intervenire con somme comunali su una strada di competenza provinciale. Inutile ribadirlo anche in questo caso la risposta fornita dal più alto controllo contabile nazionale rafforza la posizione presa dalla nostra amministrazione.
Mi dispiace per il Consigliere Santilli che con animo e impegno ha tentato di contribuire alla risoluzione di un problema, mi dispiace perché in questa iniziativa, dimostratasi infelice, è stato abbandonato dalla sua maggioranza, che solamente dopo averlo fatto esporre, ha scelto di ritirare il suo emendamento, non sarebbe stato meglio farlo prima?
Ora qualche considerazione politica. Nel corso del Consiglio Comunale di ieri abbiamo approvato il Bilancio di Previsione 2018 e con questo pianificato e programmato moltissime attività che coinvolgeranno il nostro territorio. Abbiamo approvato misure per il recupero del territorio, nuove opere pubbliche, iniziative a supporto dei giovani e della cultura. In un momento di estrema difficoltà economica nella quale molti Comuni a noi vicini non riescono a garantire assistenza ai disabili e nelle scuole il Comune di Lanuvio stanzia quasi un milione di euro per i servizi alla persona. Rispetto a tutto questo l’attuale opposizione ha presentato un solo emendamento (bocciato e ritirato) finalizzato esclusivamente a denigrare il lavoro dell’Amministrazione e zero proposte da discutere in Consiglio.
Sempre Avanti!"
Dichiarazione dell'Assessore Andrea Volpi
"... (il titolo lo metto domani)
Domani si terrà il Consiglio Comunale sul bilancio di previsione 2018 e nell'occasione si discuterà anche della rotatoria in essere sulla SP Cisternense sulla quale i Consiglieri di opposizione hanno presentato un emendamento. Ci tengo a precisare che all'epoca della costruzione dello scempio che tutti critichiamo c'erano al governo del Paese gli accompagnatori e le stampelle dell'attuale minoranza che senza fare troppi giri di parole hanno in maniera abusiva costruito un'opera pubblica su un'area non di proprietà e per giunta non a norma con il Codice della Strada.
Dopo aver conosciuto la verità in Consiglio Comunale ( quello del video che hanno pubblicato tagliando il pezzo dove parlo io e non dove parlano loro) l'attuale opposizione ha tentato di distorcerla affermando che lo scempio di cui sopra fu autorizzato in via sperimentale dalla Provincia di Latina. In realtà, ma non lo dicono, la Provincia, proprio perchè unico ente responsabile dell'area, autorizzò in via sperimentale una rotatoria fatta di new jersey (pezzi di plastica amovibili) per un determinato periodo di tempo.
Capisco che si cerchino pretesti per attaccarci e comprendo anche che lo si fa perchè non si ha altro da dire, ma per favore che lo si faccia con un minimo di competenza e con meno arroganza.
Non mi preoccupa l'attacco personale, ci sono abituato, e poi se i risultati sono quelli delle elezioni, li esorto, anzi li prego di continuare; mi preoccupa il fatto che dei consiglieri comunali espressione di un partito che ha tagliato le risorse alle Province e non le Province, si ostini a speculare su un fatto che non è di nostra competenza e se proprio nel Comune di Lanuvio volessimo individuarne i responsabili questi non vanno sicuramente cercati nelle file della maggioranza.
Domani vi racconterò come è andata e soprattutto spiegherò:
1) Perchè quella è competenza esclusiva della Provincia di Latina.
2) come i responsabili dei settori del Comune di Lanuvio hanno giudicato la proposta dell'opposizione.
3) cosa ha scritto nel suo parere il revisore dei conti.
4) cosa afferma in questi casi la Corte dei Conti
E poi visto che il titolo del loro manifesto è "Abuso di parole", sarò ancora più meticoloso nello spiegare perchè ciò che è stato realizzato è un "abuso" vero e proprio. Cercherò di spiegarlo bene in quanto quando si parla di abusi è sempre meglio essere puntuali e citare gli articoli e la legge a cui ci si riferisce.
p.s. Ormai da 5 anni stiamo tallonando la Provincia di Latina affinchè possa mettere in sicurezza l'area in oggetto e gli incroci pericolosi insistenti nel quartiere Malcavallo. Lo abbiamo fatto quando era Presidente Cusani, poi con la Presidente Della Penna e anche con il Commissario. Nel prossimo mese sarà eletto il nuovo presidente e torneremo alla carica. Abbiamo inviato lettere, raccolto le firme, pubblicato articoli sui giornali, abbiamo partecipato a diversi appuntamenti e anche conferito con diversi tecnici per riprogettare la rotatoria. Quello che è nelle nostre possibilità lo abbiamo fatto e lo continueremo a fare. Il caso della rotatoria sulla Cisternense è analogo alla rotatoria fatta di new jersey presente all'incrocio tra la Sp. Laviniense/Selva e Campo Sportivo. Stessa situazione, stesso stallo con la Provincia di competenza, ma anche lì il Comune di Lanuvio non può, per legge, derogare alle proprie competenze e responsabilità"
Lanuvio Unita Verso Il Futuro, attacca Volpi sulla rotatoria di Via Cisternense
"Rotatoria Via Cisternense: un abuso... di parole!
Sia in campagna elettorale che durante il consiglio comunale del 20 Dicembre 2017 l’attuale Giunta Galieti ha più volte ribadito che la rotatoria sulla via Cisternense, incrocio via I° Maggio, è stata costruita abusivamente da una precedente amministrazione di centro sinistra. Il Vicesindaco Andrea Volpi, nel suddetto consiglio, afferma: “Presentate, per esempio, delle interrogazioni comunali sulla rotatoria in via Cisternense, […], avete fatto una richiesta di accesso agli atti, su atti che non sono di competenza del comune di Lanuvio, perché sapete bene che quella è una strada provinciale, oppure state prendendo le distanza da 15 anni di amministrazione, perché chi l’ha realizzata, l’ha fatta in forma abusiva, con i soldi comunali e senza sapere con quale norma e con quale criterio lo andava a realizzare.”Ma vediamo come stanno veramente le cose.
Per andare a fondo della questione, il gruppo di opposizione “Lanuvio Unita Verso il Futuro” ha richiesto la documentazione e i progetti presso gli uffici del Comune e, volendo fornire informazioni più dettagliate ai cittadini, si è recato presso la Provincia di Latina. Sono stati acquisiti dei documenti, datati Settembre 2005, dai quali risulta che la costruzione della rotatoria è stata autorizzata in via sperimentale e provvisoria. Come mai l’attuale Vicesindaco non ne era a conoscenza? Come mai in tanti anni nessuno si è preoccupato di andare a ricercare ladocumentazione? Nell’interesse dei cittadini non sarebbe stato più opportuno documentarsi piuttosto che fornire informazioni errate? L’attuale amministrazione non ha voluto perdere tempo nella ricerca della documentazione e ha preferito invece fornire informazioni prive di fondamento per giustificare lo stato di degrado ed abbandono in cui si trova da diversi anni la rotatoria. Attualmente, a seguito delle ricerche effettuate, il gruppo consigliare “Lanuvio Unita Verso il Futuro”, con l’aiuto dei tecnici della Provincia di Latina, sta valutando possibili soluzioni per la sistemazione della rotatoria.
Come abbiamo sempre ribadito l’obiettivo della nostra coalizione è quello di lavorare a favore della cittadinanza, di essere attenti e di vigilare sull’operato dell’amministrazione comunale, perché, oltre i tecnicismi, per risolvere i problemi ci vuole la VOLONTÀ
POLITICA".

Lanuvio, Convocazione del Consiglio Comunale
Il Presidente del Consiglio rende noto che il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria in prima convocazione, nel Palazzo Comunale, per il giorno LUNEDI 19 MARZO 2018 alle ORE 16:30 per trattare il seguente
ORDINE DEL GIORNO:
1. Lettura e approvazione verbali precedente seduta consiliare;
2. Aree e fabbricati destinati alla residenza ed alle attività produttive e terziarie - Determinazione prezzi di cessione anno 2018;
3. Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari redatto ai sensi dell'art.58 della legge 133 del 06/08/2008 - Bilancio di previsione anno 2018 - Approvazione;
4. Programma triennale dei lavori pubblici 2018/2020 ed elenco annuale 2018. Approvazione;
5. Adozione programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2018/2019;
6. Approvazione del piano economico finanziario del tributo comunale sui rifiuti (TARI) anno 2018 e della relativa articolazione tariffaria;
7. Tributi locali TASI - IMU - Addizionale IRPEF - Aliquote e detrazioni anno 2018 – Conferma;
8. Nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) - Periodo 2018/2020 (art. 170 comma 1 del D.Lgs n. 267/2000)- Presentazione;
9. Approvazione schema di Bilancio di previsione finanziario 2018/2020 (art. 11 D.Lgs. 118/2011);
10. Approvazione convenzione per la gestione associata dei servizi socio assistenziali e socio sanitari destinati ad un bacino di utenza più ampia denominato sovrambito;
11. Regolamento polizia mortuaria: approvazione modifiche ed integrazioni.
Qualora non si raggiungesse il numero legale e per le eventuali ulteriori ipotesi previste dalle vigenti disposizioni, la seduta avrà luogo in seconda convocazione il giorno MERCOLEDI 21 MARZO 2018 alle ore 16:30.
La seduta consiliare sarà visibile in diretta streaming all’indirizzo raggiungibile dal link presente nella home page del sito www.comune.lanuvio.rm.it
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
DOTT. MAURIZIO SANTORO
Lanuvio Unita Verso Il Futuro e Amici di Beppe Grillo Lanuvio sulla vicenda Asilo Nido
A proposito di asilo nido...
In una sua nota il Vicesindaco ci mette a conoscenza che, a causa del perpetuarsi delle avverse condizioni meteo, l'asilo nido si trova in uno stato per il quale si è reso necessario attivare delle procedure d'emergenza per poter intervenire subito.
Ma facciamo un passo indietro e torniamo al 17 Novembre 2017 in cui al Comune di Lanuvio giunge una segnalazione dove si RINNOVA "la richiesta di intervento urgente di riparazione del tetto della sezione Primavera causa infiltrazioni d'acqua molto importanti ed evidenti".
Ma perché si "rinnova"? Si rinnova perché tale comunicazione era stata già posta all'attenzione dell'amministrazione comunale sia in data 19/05/2017 che ancor prima in data 4/11/16.  Ma allora perché chiamare emergenza una situazione che si era già palesata mesi prima? È divenuta emergenza perché non si sono ascoltate prima le richieste provenienti dal comitato di gestione dell'asilo stesso? Oppure adesso ci si attiva tempestivamente perché si è innescato un dibattito?
Ci dispiace per chi, anche questa volta, anziché assumersi le proprie responsabilità ha preferito dichiarare lo stato dell'asilo una situazione di emergenza, nonostante fosse ben noto da più di un anno, e considera gli attacchi all'amministratore Di Pietro di natura personale. Richiamare qualcuno, per giunta un amministratore di TUTTI i cittadini, a un comportamento più idoneo non è una questione politica, non è una questione personale: è una questione di rispetto.
Rispetto per un cittadino che presenta un problema e si aspetta da parte di un suo amministratore delle risposte educate e coerenti e rispetto di quei bambini che ogni giorno si recano in una struttura, che potrebbe essere PIÙ BELLA E DIGNITOSA se solo venissero ascoltate per tempo le sollecitazioni che arrivano
.
Lanuvio video pubblicato dagli Amici di Peppe Grillo di Lanuvio, su alcune fontane pubbliche che paghiamo ad Acea anche se non erogano acqua.

Torna ai contenuti | Torna al menu